12 Απριλίου, 2010

Il blues del "mutilato"



















Ogni persona possiede due mani
Una e' il ieri e l’altra il domani
Una e’ pugno e l’altra e’ carezza
Una e’ tempesta e l’ altra e’ brezza
Una e’ il sorriso e l’altra  il pianto
Una e’il sereno e l’altra il lampo
Una e' saggezza e l’altra  follia
Una e’ rispetto e l’altra ironia
Oime’...Oime’...Oime’...
Dov’e’ il mio sorriso e la carezza?
Il mio dolce sereno,la mia brezza?

E’ un blues, questo,di un mutilato
D’ un uomo che gli manca un lato
E’ la disperazione di un vecchio
Stato catturato da uno specchio
E’ il forte dolore di un bambino
Che e’ inciampato s’un gradino
E’ un goal buscato al minuto novanta
Rock star drogato degli anni sessanta
E’ il sapore del sale senza un mare
Un trucco di carte che non sai fare
Una foto del Papa senza alcun potere
La bugia che la morte si deve temere
Lo strano concetto che devi adottare
La vita ed il mondo si devono amare

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Αναγνώστες